La canzone della D'Addario - Checco Zalone






Noi italiani abbiamo una certa italianità che ci scorre nel sangue, che riesce a farci essere spensierati anche nei momenti in cui altri non saprebbero neanche pronunciare la parola spensieratezza. Ed eccovi quindi un grande comico, a mio parere, Checco Zalone, nella sua interpretazione della "canzone della D'addario". Uno spettacolo da ridere da godersi seduti, con un po' di pop-corn magari.


Il messaggio: MA SI, RIDIAMOCI ANCHE SU!

Pubblica questo articolo Post<li> - OKNO


1 commento:

  1. Vincenzo Roppo Song

    http://piemonte.indymedia.org/article/6348?&condense_comments=false#comment5499

    «questa di Roppo è la storia vera/che si trovò a palazzo quella sera/ e il Premier che lo vide così bello/sul letto di Putin lo mise a pecorello./E furono baci e poi sospiri/ti do altri 750 milioni d’euro se ti giri (o “se ti C.I.R.)”/durò tutta la notte questa cotta/adesso tu fai il tuo lodo e poi un’altra botta/.».

    RispondiElimina