Questione di burocrazia ...



Siamo in Europa, abbiamo una moneta unica, eppure siamo così lontani ancora.

Io, seguendo il sogno di un dottorato in Inghilterra, ho la necessità di avere un certificato degli esami e del voto di laurea conseguito di recente, ovviamente in inglese.

Passo 1 - Segreteria Studenti - Ufficio diplomi universitari
Attesa: 10 min. circa
Chiedo informazioni a riguardo, e mi rimandano allo sportello di facoltà, essendo il diploma disponibile solo dopo circa due anni dal conseguimento della laurea stessa


Passo 2 - Segreteria Studenti - Sportello di Ingegneria
Attesa: 1 h. circa
Mi rispondono che per poter stampare ogni certificato ho bisogno di una marca da bollo da 14,62€, e che, servendomi tutta la carriera universitaria (sia laurea triennale che specialistica), dovrò fare due certificati. Purtroppo non ho con me le marche da bollo e quindi ripasso nel pomeriggio.

Passo 3 - Segreteria Studenti - Sportello di Ingegneria
Attesa: 30 min. circa
Dopo aver preso nel primo pomeriggio le due marche da bollo, ritorno allo sportello di facoltà speranzoso di riuscire ad ottenere il certificato. Ovviamente chiedo se fosse possibile averlo in inglese e mi viene risposto che è presente in automatico un piccolo "transcript" in inglese. Contento del buon funzionamento dell'ufficio, visualizzo la traduzione e mi accorgo di come solo le generalità mie siano tradotte, mentre tutta la parte relativa agli esami sostenuti sia in italiano. Chiedo chiarimenti, e mi viene spiegato che per una traduzione completa è necessario andare in prefettura, dove poi mi valideranno anche il documento per l'estero.

Passo 4 - Prefettura - Ufficio informazioni per le validazioni
Attesa: 2 min. circa
Non sono nell'ufficio giusto. Difatti devo presentarmi all'ufficio traduzioni presso il tribunale.

Passo 5 - Tribunale - Ufficio informazioni
Attesa: 1 min. circa
Entrato nel tribunale non trovo alcuna indicazione per l'ufficio traduzioni, per cui devo passare attraverso questo intermezzo. Vengo spedito all'ufficio 56, in fondo ad un corridoio.

Passo 6 - Tribunale - Ufficio traduzioni
Attesa: 1 min. circa
Un signore, con molta calma, ascolta le mie richieste e mi risponde come li non si facciano le traduzioni. Difatti la traduzione di un documento è ad opera del cittadino, e li semplicemente (con una marca da bollo da 14,62€ ogni 4 pagine e una da 3€ e rotti per l'asseverazione) avvenga il giuramento del traduttore riguardo la conformità della sua traduzione. Inoltre, continua la spiegazione, la traduzione dovrà essere portata all'ufficio validazioni che in un paio di giorni validerà l'attestato.
Ultima nota: l'ufficio traduzioni è comodamente aperto tutti i lunedì e i mercoledì dalle 9 alle 12 (quindi è una fatalità che stamattina io l'abbia trovato aperto).

Ovviamente a questo punto ho deciso di abbandonare l'impresa e sto tentando di farmi andare bene il documento in italiano o una sua ufficiosa traduzione.

A mio parere, dovendo le istituzioni essere a favore del cittadino, sarebbe necessario che i documenti in italiano fossero GRATUITAMENTE disponibili, mentre eventuali traduzioni in altre lingue fossero facilmente disponibili direttamente dall'ufficio preposto anche con un piccolo costo. Ma non così!

Il messaggio: PAZZESCO!


Pubblica questo articolo Post<li> - OKNO


Nessun commento:

Posta un commento