Intercettazioni



Due parole sulla legge sulle intercettazioni mi sento in obbligo a farle.
Un paio di giorni fa guardavo una trasmissione alla TVa riguardo, e ho scoperto come mai le intercettazioni sono uno strumento così costoso. Io pensavo: è un sistema ad altissima automazione, cosa mai ci sarà da pagare? Ovvero: se basta attaccare un registratore e premere REC, come mai costano così tanto? Semplice: in Italia non esiste una "convenzione" con le compagnie CONCESSIONARIE della telefonia a riguardo, per cui lo stato si ritrova a dover pagare la bolletta. Che ovviamente risulta salata. In Germania, invece, lo stato nel dare la concessione si prende il diritto (come dopotutto sarebbe giusto) di poter avere un servizio di intercettazione senza pagare costi aggiuntivi.


Ma non è tutto. La magistratura italiana è quella che nel mondo più utilizza le intercettazioni. Come mai? Perchè in Italia è anche l'unico ente che può effettuarle. Negli USA anche altri enti, come servizi segreti, polizia ed FBI possono effettuarle. Ecco che quindi, in una statistica veritiera, il totale delle intercettazioni Italiane risulta addirittura sotto la media di molti altri stati.
Infine un'ultima mia parola personale riguardo la privacy: io sono il primo a difenderla, però sono anche il primo a dire che se uno non ha da nascondere niente non dovrebbe avere paura di essere intercettato e che, in cambio di sicurezza, è un peso più che accettabile.
Tutto questo, a mio modesto parere ovviamente.

Pubblica questo articolo Post<li>

3 commenti:

  1. E' vero quello che dici, io non ho nulla da nascondere anche se mi intercettano, però a qualcuno può dare fastidio, anche per una stupidaggiane. "Ogni testa un piccolo mondo".
    Il problema però é che ci costa troppo intercettare, sarebbe più semplice fare una convenzione come in altri stati.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. assolutamente d'accordo con te..

    RispondiElimina
  3. Purtroppo, a mio parere, è un'altra delle "Italianate" che succedono nel nostro paese. Non riusciamo a curarci molto degli interessi dello stato, che sono quelli di tutti noi assieme, e al solito l'interesse del singolo la vince.

    RispondiElimina