Giornate tipo in Serie A



ore 8.00: Mourinho si alza e dolcemente dice ti amo allo specchio.

ore 8.30: Adriano chiude la discoteca e va all’allenamento (di regola si addormenta mentre sta guidando).

ore 9.00: i giocatori arrivano al campo di allenamento. Muntari chiede a Materazzi se può aiutarlo con la lingua visto che é l’unico italiano. Dopo cinque minuti lascia perdere, regala un dizionario a Materazzi e chiede a Javier Zanetti.

ore 10.00: chiama Mancini per sapere perché questo mese non gli é stato accreditato lo stipendio, visto che deve pagare l’estetista. Risponde Mourinho e Mancini riattacca subito e telefona sul cellulare a Moratti piangendo: “Mi hai detto che con quello era finita!!!”.

ore 10.10: Quaresma prova la trivela. Tre piccioni morti.

ore 10.20: un tifoso boy scout aiuta Figo ad attraversare la strada ed a raggiungere l’allenamento.

ore 10.30: Mourinho prova lo schema “palla ad Ibrahimovic e che Dio ce la mandi buona”.

ore 11.00: Quaresma riprova la trivela. Grave infortunio di un operaio che lavorava su un impalcatura lì vicino.

ore 14.00: Cordoba, Samuel e Materazzi organizzano un simpatico mattatoio a metà campo coi ragazzi della primavera e successivamente presentano il loro nuovo libro, scritto a più mani con alcuni extracomunitari clandestini, dal titolo “Tanto comunque vada non ci potete espellere”.

ore 15.00: Mourinho si invia una lettera d’amore.

ore 15.30: Quaresma riririprova la trivela. Colpito il catetere di Figo.

ore 16.00: Mourinho prova lo schema “Ibra pensaci tu”.

ore 17.00: Burdisso con uno stop a seguire segna all’incrocio opposto.

ore 17.15: Quaresma ririririprova la trivela. Mourinho gli fa notare che sono finiti i palloni, che non possono recuperarli sempre a Malpensa e che ha leggermente rotto i marroni.

ore 18.00: arriva Adriano e chiede a che ora si mangia.

ore 18.15: Mourinho interroga i giocatori. Alla domanda: “Allora ragazzi avete capito cosa dovete fare?”, tutti in coro “Diamo la palla ad Ibra”. Tutti tranne Materazzi che risponde “presente”.

ore 18.30: i giocatori tornano alle rispettive case, Adriano torna all’Hollywood, Figo all’ospizio.

ore 22.00: Mourinho fa ripetutamente l’amore con sé stesso ed alla fine si dice “Sei stato magnifico come sempre”.

ore 24.00: a letto, non visto da nessuno, quasi in silenzio, Quaresma fa una trivela.
____________________
Ore 7.00: Cobolli Gigli passa da casa di Del Piero e lo sveglia, mentre Nedved viene portato direttamente dalla badante al campo di allenamento a Vinovo.

Ore 8.00: Sissoko inizia il Ramadan e siccome Le Grottaglie non si sente inferiore a nessuno in quanto a fede comincia a stampare magliette con su scritto "Gesu' vive in me"

Ore 8.30: Problemi per l'ingresso al campo di Giovinco, chi è sotto il metro d'altezza non puo entrare

Ore 9.00: Amauri arriva in ritardo all'allenamento..è appena tornato da Costa Crociere

Ore 10.00: Amauri cerca di trovare nuovi stratagemmi per avere la cittadinanza italiana

Ore 11.00: Buffon camminando si infortuna all'adduttore e siccome Zanetti non vuole che qualcuno abbia piu infortuni di lui durante la stagione, si strappa da solo i muscoli delle cosce

Ore 12.00: Ranieri guarda la squadra allenarsi e pensa : "Chi cazzo sono Andrade, Knezevic, Cardoso Mendes, Ariaudo, Ekdal e Poulsen??"

Ore 12.30: Biancaneve va a Vinovo e reclama la proprietà del cartellino di Giovinco

Ore 13.00: Tutti a pranzo tranne Del Piero, Nedved e Chimenti a cui la dirigenza ha deciso di cambiare la dentiera
Ore 14.00: Cobolli Gigli afferma che non cederebbe mai Del Piero per 120 milioni di euro

Ore 14.10: Il Manchester City chiama Cobolli Gigli chiedendogli chi cazzo mai gli darebbe 120 milioni di euro per uno di 35 anni

Ore 15.00: Giovinco torna a Vinovo contento per aver visto la nuova puntata dei Simpson

Ore 15.30: Camoranesi passa la piastra ai capelli

Ore 16.00: Nedved inizia le prove di simulazione sul campo da solo contro difensori immaginari

Ore 16.30: Campo inagibile per neve, arriva Lapo e risolve il problema

Ore 16.45: Manninger prova le uscite, ma dal campo di allenamento

Ore 17.00: Le Grottaglie prega..di non capitare durante la partitella di allenamento con Molinaro

Ore 17.30: Amauri cerca ancora i documenti per diventare un cittadino italiano

ore 18.00: Durante la partitella viene sostituito Amauri il quale arriva negli spogliatoi e spegne tutte le luci del campo..è un nostalgico di Costa Crociere.

Ore 18.30: Molinaro, De Ceglie, Marchionni provano i cross:cade la Mole di Torino

Ore 19.00: Allenamento finito. Ekdal, Knezevic e Salihamidzic fanno a gara per chi ha il cognome piu inpronunciabile; Le Grottaglie, Molinaro, Thiago fanno a gara a chi è piu scarso. Del Piero cerca il suo uccello per confidarsi sul suo stato di forma.

Ore 19.30: Lapo inizia a cercare trans per la nottata

Ore 20.00: Nedved cambia il catetere e Giovinco cambia il biberon con i Plasmon

Ore 21.00: Tutti a casa. La madre di Del Piero grida "Mangia!", Nedved si fa la tinta, Camoranesi si ripassa la piastra.

Ore 22.00: Zebina lega al guinzaglio Sissoko e lo porta in giro per Torino a fare i bisogni.

ore 23.00: Le Grottaglie inizia la preghierina serale

Ore 23.30: Le Grottaglie è abilitato ufficialmente dal Signore per dare l'estrema unzione a Nedved

Ore 24.00: Tutti a nanna..domani è una nuova giornata di impegni..per chi ci arriva

Ore 1.00: Cobolli Gigli sveglia Blanc per chiedergli se qualcuno ha offerto 120 milioni per Del Piero

Ore 1.15: Blanc connette il cervello e chiede a Cobolli Gigli se il suo spacciatore è lo stesso che passa la roba a Lapo.

Ore 2.00: Tutti dormono tranne Amauri..gli manca ancora Costa Crociere!
________________________
ORE 7.00: Suona il telefono della stanza di Ancelotti. E’ la video-sveglia telefonica, con le immagini a tutto volume di Galliani che esulta dopo un gol del Milan.

ORE 7.12: Ancelotti si riprende dal traumatico risveglio e si veste.

ORE 8.00: Consueta colazione mattutina. Pato e Paloschi vengono accomodati sul seggiolone mentre a Favalli e Serginho vengono restituite le dentiere messe a bagno la notte precedente.

ORE 8.05: Ronaldo avverte una fitta al polso sinistro mentre solleva la tazzina del caffè: il medico sociale fascia l’arto e prescrive una diagnosi di 10-12 giorni.

ORE 9.00: I rossoneri raggiungono il campo di allenamento. Durante il tragitto Dida, colpito da una pigna staccatasi da un albero, stramazza al suolo.

ORE 9.15: Corsetta leggera d’allenamento. Cafù chiede ed ottiene il deambulatore.

ORE 10.00: Gara amichevole contro la squadra amatoriale locale della Virtus Sanfatucchio. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino l’ottantacinquenne portiere di casa è costretto a giocare la gara seduto.

ORE 10.01: Dopo la classica stretta di mano d’inizio gara Ronaldo avverte un forte dolore alla mano destra: il medico sociale fascia l’arto e prescrive una diagnosi di un mese.

ORE 10.02: Al braccio sinistro di Favalli viene applicata una flebo.

ORE 10.03: A bordo campo un ragazzino si lascia sfuggire un aquilone che va a sbattere contro la testa di Dida: il portiere cade a terra esanime.

ORE 11.00: Il primo tempo termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino il portiere locale viene costretto a giocare bendato.

ORE 11.05: Pato, colpito duro da un avversario, esce dal campo imbronciato portandosi via il pallone.

ORE 11.45: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare un mini terzo tempo mentre il portiere locale viene legato ed imbavagliato.

ORE 12.00: Favalli cade a terra privo di sensi.

ORE 12.01: Cafù cade a terra privo di sensi.

ORE 12.02: Serginho cade a terra privo di sensi.

ORE 12.10: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare un mini quarto tempo mentre il portiere locale viene stordito con una scarica elettrica.

ORE 12.25: Inzaghi cade a terra privo di sensi.

ORE 12.26: Emerson cade a terra privo di sensi.

ORE 12.27: Ronaldo cade a terra privo di sensi, rompendosi entrambe le caviglie: il medico sociale fascia entrambi gli arti e prescrive una diagnosi di quattro mesi.

ORE 12.35: La gara termina sul punteggio di 0-0. Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di disputare i calci di rigore mentre il portiere locale viene rapito dall’anonima sequestri.

ORE 12.36: Gilardino sbaglia il primo rigore.

ORE 12.37: Gilardino sbaglia il secondo rigore.

ORE 12.38: Gilardino sbaglia il terzo rigore.

ORE 12.39: Gilardino sbaglia il quarto rigore.

ORE 12.40: Gilardino sbaglia il quinto rigore.

ORE 12.41: Per favorire il ritorno al gol di Gilardino si decide di avanzare il dischetto del rigore di 10 metri.

ORE 12.42: Gilardino segna il sesto e decisivo rigore. Galliani invade il campo e corre ad abbracciare Dida, che si accascia a terra svenuto.

ORE 13.02: Berlusconi telefona ad Ancelotti per segnalare che, più che un albero di Natale, il modulo della squadra sembra un presepe con le belle statuine.

ORE 13.30: Ritorno in albergo per il pranzo. Kaka intervistato da un giornalista nell’atrio dichiara la propria stima per il presidente del Real Madrid Calderon.

ORE 13.35: Il quotidiano locale pubblica un’edizione straordinaria secondo cui Kaka vorrebbe andare al Real Madrid.

ORE 13.40: Le agenzie di stampa internazionali danno per certo il passaggio di Kaka alle merengues.

ORE 13.45: Intervistato dalle TV Spagnole Calderon dichiara che il Brasiliano ha firmato un accordo quinquennale.

ORE 13.50: Berlusconi chiama Kaka e gli aumenta l’ingaggio.

ORE 13.55: Kaka dichiara alla stampa: al Milan sto bene, nessun Presidente è come Berlusconi.

ORE 14.35: Gattuso azzanna il maitre che stava fischiettando “pazza inter amala”.

ORE 14.36: Ambrosini solleva uno striscione offensivo nei confronti del maitre “la bottiglia mettila nel c*lo”

ORE 14.37: Il maitre va in cucina ed esegue l’ordine.

ORE 14.38: Il maitre torna in sala e serve da bere al tavolo di Ronaldo.

ORE 14.39: Appena finito di bere Ronaldo avverte dolori lancinanti allo stomaco: il medico sociale applica un’abbondante fasciatura attorno alla vita del giocatore e prescrive una diagnosi di un anno.

ORE 14.45: Finito di pranzare Pirlo rolla una canna.

ORE 15.02: Pato e Paloschi si sfidano alla playstation con “Pro Evolution Soccer 7”.

ORE 15.07: Alla fine del primo tempo scoppia un violento litigio tra i due per via di un fallo non ravvisato dal direttore di gara: Paloschi furioso getta via il joystick che va a sbattere sulla spalla destra di Dida. Il portierone Brasiliano viene condotto urgentemente in sala rianimazione.

ORE 16.00: Sessione di allenamento pomeridiana. Digao e Ba vengono aggregati al gruppo “bocciofili”.

ORE 16.30: Gara amichevole a ranghi misti. Pellegatti si insinua negli spogliatoi per strappare una battuta ai campioni del mondo prima del big-match.

ORE 16.57: Durante la gara Nesta si imbatte in Aubameyang e si ferma per presentarsi.

ORE 18.12: La doccia troppo bollente causa a Ronaldo un violento arrossamento ai glutei: il medico sociale applica un’abbondante fasciatura e prescrive una diagnosi di 4 anni.

ORE 18.15: Spielberg telefona ad Ancelotti chiedendo il permesso di utilizzare il Fenomeno come controfigura nel seguito de “La Mummia”.

ORE 18.35: All’uscita dal campo Kaka, intervistato da un giornalista, dichiara di adorare il clima che si respira al Bernabeu.

ORE 18.40: Il quotidiano locale pubblica un’edizione straordinaria secondo cui Kaka vorrebbe andare al Real Madrid.

ORE 18.45: Le agenzie di stampa internazionali danno per certo il passaggio di Kaka alle merengues.

ORE 18.50: Intervistato dalle TV Spagnole Calderon dichiara che il Brasiliano ha già trovato casa nella capitale Spagnola.

ORE 18.55: Berlusconi chiama Kaka e gli aumenta l’ingaggio.

ORE 19.00: Kaka dichiara alla stampa: al Milan sto bene, nessuno stadio è come San Siro.

ORE 20.30: Dopo cena vengono concesse ai giocatori un paio d’ore di permesso: Pato e Paloschi si dirigono al Luna Park accompagnati da Fiori e Favalli.

ORE 20.45: Un tifoso rossonero saluta Dida dandogli un’amichevole pacca sulla spalla, il portiere fa per rincorrerlo ma dopo pochi passi stramazza a terra in fin di vita: tempestivo l’intervento di Inzaghi che lo rianima attraverso la respirazione bocca a bocca.

ORE 21.00: Pressato dai giornalisti Galliani svela che il nome nuovo dei rossoneri per la stagione successiva sarà Marco Van Basten.

ORE 21.01: Ancelotti si dice seccato per essere stato scaricato anzitempo.

ORE 21.02: Galliani chiarisce che l’Olandese andrà ad infoltire il reparto offensivo.

ORE 21.03: Ancelotti si dichiara soddisfatto di poter contare su un altro grande campione.

ORE 22.30: Paloschi rientra in albergo piangendo perché Favalli si è rifiutato di comprargli lo zucchero filato.

ORE 22.45: Tutti a dormire. Pato viene adagiato nel box, Ronaldo nella cripta.

ORE 01.00: Kaka sveglia l’intero albergo chiedendo soccorso immediato: Pellegatti in mutande e giarrettiera si è infilato nel suo letto implorandolo di rinunciare alla castità

Il messaggio: SCARSI PURE I FORTI!

Pubblica questo articolo Post<li>

1 commento: